Ritratti

Una serie di ritrovamenti in siti di scavo paleolitici induce a pensare che l'uomo di Neanderthal, che ha popolato l'Europa prima dell'arrivo di Homo sapiens dall'Africa, utilizzasse penne di uccelli come oggetti ornamentali. Per una trattazione scientifica dell'argomento si possono leggere i seguenti lavori: 

- Peresani M., Fiore I., Gala M., Romandini M., Tagliacozzo A., 2011 - Late Neandertals and the intentional removal of feathers as evidenced from bird bone taphonomy at Fumane Cave 44 ky B.P., Italy - Proceedings of the National Academy of Science of U.S.A., 108(10): 3888–3893.

- Finlayson C., Brown K., Blasco R., Rosell J., Negro J.J., et al., 2012 - Birds of a Feather: Neanderthal exploitation of raptors and corvids. PLoS ONE, 7(9): e45927.

 

L'uomo di Flores (Homo floresiensis) è una specie umana i cui resti fossili sono stati scoperti nel 2003 nell'omonima isola indonesiana. Di piccolissima statura, l'uomo di Flores viene interpretato dagli specialisti come un interessantissimo caso di "nanismo insulare", fenomeno ben noto per varie specie di Mammiferi. Visse nel tardo Pleistocene, fino a poche decine di migliaia di anni fa, in un'epoca recentissima nell'ambito della storia dell'evoluzione umana.

"Miguelón" è il soprannome dato a un cranio di Homo heidelbergensis, la specie umana considerata progenitrice di Homo neanderthalensis. Il fossile fu trovato nel 1992 sulla Sima de los Huesos (la "collina delle ossa") nella Sierra di Atapuerca, nella Spagna settentrionale. Datato a circa 400.000 anni fa, prese il nome dal campione di ciclismo Miguel Indurain, che in quell'anno vinse il Giro d'Italia e il Tour de France. Miguelón morì probabilmente a causa dell'infezione che aveva deformato il suo osso mascellare sinistro, causata dalla rottura di un dente.

"Lucy" è il soprannome del famoso esemplare di Australopithecus afarensis scoperto nel 1974 nella zona di Hadar in Etiopia e datato a oltre tre milioni di anni.

Le ricostruzioni dell'uomo di Flores, dell'uomo di Neanderthal, di Miguelón e di Lucy sono state eseguite da Fabio Fogliazza.

Le fotografie del neandertaliano piumato hanno illustrato l'articolo di copertina, a firma di Juan Luis Arsuaga, sulle edizioni spagnola e portoghese del National Geographic, nel maggio 2013. Inoltre, alcune di esse sono state utilizzate in programmi televisivi della serie "Ulisse", di Alberto Angela, dedicati all'evoluzione umana.

Galleria fotografica

© 2018 - Giorgio Bardelli. Creato con Wix.com